Blog di Katia Prati

images/stories/katia/katia_bimbi_moneglia.jpg

Chi è..Katia Già, chi sono? Ci sarebbero mille definizioni da darmi, ma rimarrebbero appunto tali...definizioni, aggettivi, nomi...esercizi grammaticali riduttivi...parole e basta. Ma io sono di più di questo...sono me stessa...adesso posso dirlo... "[...]ho smesso di chiedermi: "Se potessi essere chiunque, chi vorrei essere?". Adesso la risposta è ovvia. Voglio essere ME STESSO!" (B.Lipton) Ma non è sempre stato così, prima io non agivo da "me stessa"...

RESILIENZA!! RESILIENZA!!

Resilienza: resisto dunque sono

Pietro Trabucchi, psicologo italiano esperto di discipline di resistenza, ha scritto un libro intitolato “Resisto dunque sono“.

Il tema portante di questo libro è la resilienza.

La resilienza è un termine che ritroviamo in diversi campi applicativi, dall’ingegneria, all’informatica, dalla psicologia, alla biologia.

La resilienza psicologica è la capacità dell’uomo di resistere alle avversità della vita.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Blog di Katia Prati

Ricetta antidepressiva: Torta alla mousse di cioccolato

Dopo aver ripulito la pentola in cui ho sciolto la cioccolata, Mamma: "Pietro, vai a lavarti la faccia"
Pietro, stizzito: "Ma l'ho già pulita!!!"
Mamma: "Ah sì, e come?"
Pietro: "Con la mia lingua!!!"

TORTA ALLA MOUSSE DI CIOCCOLATO

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Blog di Katia Prati

'Tesoro, ho dimenticato il bambino in macchina...'

"Tutto doveva essere perfetto e io non mi dovevo preoccupare. Lui doveva accompagnare Elena all'asilo e io rimanere a casa a riposare. E intorno a tutto questo c'era da pensare al lavoro, alle responsabilità, alla casa appena costruita..."

Chiara Sciarini, mamma della piccola Elena di 22 mesi, morta dopo essere stata dimenticata dal papà in macchina sotto il sole per ore

Quanti bambini dovranno ancora morire "dimenticati" in una macchina sotto il sole perchè la gente capisca che NON SI PUO' VIVERE COSI'?? Non si può vivere per lavorare e accumulare beni inutili, non si può solo lottare per raggiungere una posizione sociale migliore e sentirsi realizzati economicamente.....per chi lo stiamo facendo???

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Blog di Katia Prati

Seguici anche via email

* campi obbligatori