Essere bimbi in ecovillaggio

Pietro e Totta Tempo di Vivere

Intervista a Pietro, piccolo comunardo.

Ciao Pietro quanti anni hai?

Quasi 10

E tu Isotta?

C’ho 4 anni e sono nata al Lago di Garza (n.d.r. Garda)

Dove vivete?

A Tempo di Vivere

Cos’è Tempo di Vivere?

Un ecovillaggio dove le persone possono vivere una nuova vita

Cosa intendi con “vivere una nuova vita”?

Vivere una nuova vita nel senso che si può vivere in modo diverso… non andare più al lavoro e imparare nuove cose… un po’ come andare a scuola, ma più bello.

pietro compleanno ecovillaggio

Quindi qui nessuno lavora?

Sì, lavoriamo ma non in ufficio… qualcuno bada all’orto, qualcuno ai bambini, qualcuno sta al computer, qualcuno in cucina… tutti abbiamo un lavoro

Ma allora cosa c’è di diverso?

Qui di diverso è che non siamo obbligati, ognuno fa ciò che desidera, il lavoro che piace di più… Tutti noi seguiamo le caratteristiche che ci  rendono unici.

bimbi sassi

E voi bimbi andate a scuola?

No, facciamo homeschooling, scuola a casa.

E’ una scuola diversa. Per imparare le cose bisognerebbe prima farle diventare divertenti, non c’è bisogno di obbligare i bambini. Le maestre danno i compiti e ci minacciano brutti voti e bocciature, questo spaventa, ma non fa imparare. Quando poi qualcuno ti chiede ad esempio: “Quanto fa due per due?” ogni volta tu ricordi un brutto momento… e non è giusto.

E quindi cosa fai per imparare?

Io imparo a modo mio… ognuno di noi impara come vuole: alcuni leggono, alcuni giocano… il mio metodo è guardare gli altri e leggere anche un po’.

E ti piace?

Molto, mi piace tanto. Anche se la scuola a casa non è sempre divertente, a volte mi mancano i miei amici, altre i genitori hanno da fare… a volte sarebbe bello andare a scuola, altre proprio no, il più delle volte no.

Vorresti tornare a scuola?

A volte sì, perché mi piacerebbe rivedere alcuni miei amici. Tornerei a scuola solo per questo.

E vorresti tornare a scuola tutti i giorni?

No, solo agli intervalli… quando ero a scuola li vedevo tutti i giorni, ma ci giocavo solo un quarto d’ora.

A parte gli intervalli ti manca altro della scuola?

No, solo quello

E cosa ti piace del poter stare a casa?

Vedo di più i miei genitori, non mi devo svegliare sempre presto, mi piace studiare ciò che voglio e come voglio, mi piace stare con la mia sorellina piccola che è una rompiscatole, ma è carina e divertente, anche se ogni tanto s’infuria e mi picchia.

Cosa fai tutto il giorno a casa?

pietro innaffia

Imparo con i miei tempi e gioco tantissimo

Cosa ti piace imparare?

Gli animali e i minerali, tutta la natura, un po’ meno gli alberi.

E come li studi?

Guardando, leggendo, chiedendo ai grandi, vedendo documentari e facendo ricerche su internet.

A cosa giochi?

Al lego, con mia sorella, vado a pesca con Marco per ripopolare il nostro laghetto … e poi lavoro.

In che senso lavori?

Aiuto gli altri: faccio la babysitter con mia sorella, aiuto al thermocompost portando il cippato, innaffiando, faccio i biscotti per mangiarli tutti insieme o per guadagnare qualche soldino con cui posso comprare qualche lego che mi piace o altro.

Cosa ti piace di più della vita in ecovillaggio?

Stare insieme e conoscere nuova gente.

Conosci tante persone nuove?

Sì, tantissime. Qui facciamo spesso corsi e in più vengono tanti ragazzi in scambio.

E come sono le persone che vengono in ecovillaggio?

Belle, brutte, simpatiche, non simpatiche…

E da loro impari qualcosa?

gruppo homeschooler

Molte volte sì. Ad esempio, con Alessia, Aldo e Federica ho imparato a trapiantare l’ulivo; con il nonno e Mario ho imparato un mucchio di cose sul thermocompost e i lombrichi; con papà e Marco sto imparando a cucinare; con Massimo ho imparato cos’è l’humus; con Davide e Gian Carlo Cappello che ci aiuta a fare l’orto ho imparato a coltivare senza usare macchine e senza usare cose chimiche; la nonna mi insegna a usare parole semplici che mi

aiutano a parlare con le persone e a calmarle; Marco mi ha insegnato a pescare; Simona ad avere fiducia; la mamma mi ha insegnato a stare insieme agli altri senza vergognarmi e mi aiuta spesso quando sono arrabbiato; Luana mi ha insegnato cos'è l'amore; Federico mi ha insegnato ad essere più spericolato e Giulia, la sua mamma, mi ha insegnato ad essere felice in un modo diverso

Vedi altri bambini?

Sì, frequento altri bimbi homeschoolers come me.

Cosa fate assieme?

Dipende dai bambini, perché ognuno ha le sue caratteristiche, ad alcuni piace la magia, ad alcuni gli animali, ad altri i lego, altri fanno le acrobazie… tutto quello che si può fare insieme.
Ce ne sono due molto importanti nella mia vita, due amiche molto care.

E mentre giocate imparate anche?

totta e papà

A volte sì, a volte no.

Non litighi mai con questi amici?

A volte sì

E come fate a superare il problema?

Ci confrontiamo, a volte da soli e a volte con l’aiuto dei grandi

E dopo tornate amici come prima?

SI’… siissimo!

Cosa diresti ai tuoi amici che vanno a scuola?

Direi che si può vivere anche senza e che non andare a scuola è molto meglio!

E cosa diresti ai loro genitori?

Che per i bimbi è meglio stare con la loro famiglia e che imparare a casa è mille volte più bello… anche se ci sono le sorelle e i fratelli.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Blog di Pietro e Isotta

Commenti   

+2 # Yael 2017-06-08 21:31
Fantastico Pietro :)
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
+2 # Savino 2017-06-09 05:52
...quello che fate è veramente importante!...spero che sempre più persone comprendano l'importanza di creare un ecovillaggio, prima o poi riuscirò a scollocarmi da questo sistema ed inizierò a "vivere un'altra vita"...grazie per l'esempio che date, sarebbe bello riuscire a venirvi a trovare...perchè no.
Buona Vita!
Savino
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Seguici anche via email

* campi obbligatori