Aspettiamo la nostra anima

Un antico racconto africano parla di quando, nella vita, le azioni sembrano andare in una direzione e il cuore dall’altra, senza darsi la possibilità di incontrarsi.

Si narra di un uomo che decise di avventurarsi negli inospitali territori dell’Africa, accompagnato soltanto dai suoi portatori.

Ciascuno di loro impugnava un machete con cui si aprivano strada tra la folta vegetazione.

Il loro obiettivo era avanzare a tutti i costi.

“Uno dei grandi svantaggi della fretta è che porta via tanto tempo”

-Gilbert Keith Chesterton-

In presenza di un fiume, lo guadavano nel minor tempo possibile. Se spuntava una collina, affrettavano il passo per non perdere neppure un minuto. D’un tratto, dopo solo qualche ora scarsa di marcia, i portatori si fermarono, lasciando interdetto l’avventuriero.

Egli chiese: “Perché vi siete fermati? Siete già stanchi dopo poche ore di cammino?”.

Allora uno dei portatori lo guardò e rispose: “No signore, non siamo stanchi, ma abbiamo avanzato talmente velocemente da lasciare indietro le nostre anime. Adesso dobbiamo aspettare finché non ci raggiungano”.

aspetta animaTi sarà sicuramente capitato di alzarti la mattina, salire in macchina, andare a lavorare, parlare e… non riconoscerti, come se non fossi tu, ma un robot che si muove nella tua vita, una sensazione di estraneità.

Succede quando si vive un senso di insoddisfazione perché si è immersi in una routine che ci impedisce di trovare nuove vie.
E’ come sentirsi disconnessi da se stessi.

Confusione, tristezza, ansia e insoddisfazione fanno capolino, tutto si fa più complicato, nulla funziona più come prima, comprese le nostre relazioni, la demotivazione la fa da padrona. E’ come essersi risvegliati da un lungo sonno e non comprendere ciò che facciamo e il perché lo facciamo, non riconoscersi nel senso della nostra vita. Forse il cammino è stato percorso in modo automatico, con troppa fretta, senza una scelta precisa, guidati da ciò che è normale fare, da ciò che altri ci hanno detto di fare, ma soprattutto, senza connettere il cammino con la nostra unicità, i nostri bisogni e desideri, la nostra realizzazione, in una parola, con la propria anima.

E’ necessario creare un momento di intimità con noi stessi, perché, le spedizioni al di fuori di noi stessi sono inutili, e ci condurrebbero in una foresta dove ci smarriremmo. Le risposte che ci servono sono dentro di noi, non fuori.

E’ necessario soffermarsi su ciò che pensiamo, su ciò che abbiamo realizzato, il perché lo abbiamo fatto, sulle motivazioni che ci spingono a muoverci così come ci muoviamo, mettersi in osservazione e ascoltarsi. Cosa si muove in noi, è agitazione o pace, cosa proviamo quando ripercorriamo i momenti della giornata? E quando pensiamo alle nostre relazioni, come sono, ci soddisfano? Cosa ci manca, cosa vorremmo di diverso nella nostra vita?

aspetta anima

Senza fretta, lascia semplicemente fluire qualunque cosa sfiori la tua mente, anche se avviene in modo disordinato, magari anche caotico, lascia che si facciano sentire quelle emozioni che hai soffocato o ignorato e quelle paure che hai sottovalutato e nascosto anche a te stesso.

Aspettare la tua anima per iniziare a conoscerti e ad amarti.. per ritrovare il tuo centro.

Se non ti piace la scena in cui vivi, se ti senti infelice, se ti senti solo, se hai la sensazione che non succeda niente, cambia la scena. Dipingi un fondale nuovo, circondati di attori nuovi, scrivi una nuova commedia… e se la commedia non va bene, scendi dal palcoscenico e scrivine un’altra, ci sono milioni di commedie…  

- Leo Buscaglia - 

La tua anima, così, riuscirà a raggiungerti, assieme a una sensazione di tranquillità, inizierà a farsi sentire con una nuova voce, armoniosa, per farti scoprire se stai vivendo davvero la vita che vuoi o se è arrivato il momento di cambiare.

E’ arrivato il momento di vivere e abbracciare la vita!

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Crescita Personale e Relazioni

Tags: crescita personale, scollocamento solidale, cambiamento

Aggiungi commento




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Seguici anche via email

* campi obbligatori