Autocostruzione ed Energie Rinnovabili

Compostiera fai da te con materiali di riutilizzo

Dopo diversi mesi, tra le mille cose da fare, a decidere se sarebbe stato meglio autocostruirsi una compostiera o comprarla già fatta, d'accordo con gli altri, ho deciso di aucostruirla! :-)

Compostiera 1

Sono partito con vecchi bancali ancora abbastanza solidi, anche se segnati dal tempo e dalle intemperie.

Per unirli fra loro ho utilizzato vecchi chiodi arrugginiti recuperati qua e là da materiali rovinati e inutilizzabili.

Scelgo un posto abbastanza ombreggiato e un pò nascosto dalle piante, affinché il compost maturi nel migliore dei modi e che se qualche odore sgradevole emanerà, sarà abbastanza lontano dalle zone che viviamo di più con la bella stagione.

Comincio a costruire lo scheletro della compostiera.

Sistemo dei mattoni, presi da dei cumuli di macerie inutilizzate, per mettere a livella la struttura.

La compostiera la voglio grandina di dimensioni, così decido di lasciare due parti basse da cui si può estrarre il compost maturo che si depositerà nella parte inferiore.

La mia creazione prende lentamente forma.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Autocostruzione ed Energie Rinnovabili

  • 1
  • 2

Seguici anche via email

* campi obbligatori