Blog di Simona Straforini

Chi è... Simona

simona SM

Sono partita! Ho davvero cominciato la mia nuova strada. Sono ancora incredula, un po’ stordita, confusamente felice… e forse anche un tantino spaventata, ammettiamolo :-)

Piacere, sono Simona, e dal 12 Febbraio 2015 sono ufficialmente una comunarda di Tempo di Vivere!

Arrivo da una realtà completamente diversa. Cittadina, della provincia di Milano, con una casa da single, piena di libri e oggetti di ogni sorta raccolti negli anni, tre gatti stupendi, tanti amici e tanti impegni, e… fino a poco tempo fa, anche un lavoro (nel senso istituzionale del termine) di tutto rispetto, che ho scelto di lasciare questo dicembre.

La mia scelta di “scollocarmi” è in corso da tempo. E’ cominciata quando mi sono resa conto che ciò che ero “fuori”  non rappresentava ciò che sentivo “dentro”. Mi sentivo incastrata in un sistema di finti valori, che non mi appartenevano, ma che – nonostante ciò – in parte, incarnavo. Il lavoro, la casa, il mutuo, l’individualismo, il consumismo. Compra, che ti è utile. Mangia, che ti fa bene. Sposati, che è cosa buona e giusta. Ci stavo stretta.. anzi, di più, mi sentivo in gabbia.

La prima crisi da comunarda

kiwi mirtillo e nocciola sm2Sono qui da 15 giorni e ho già avuto il primo grosso scombussolamento emotivo: un’ondata di dubbi, paure, rabbia, senso di inadeguatezza, solitudine e chi più ne ha, più ne metta.

Il tutto stimolato da quello che aspettavo e mi figuravo come l’evento “della stabilità”: il trasloco dei miei gatti.

Ne ho tre, Kiwi, Mirtillo e Nocciola: la mia macedonia d’amore.
In questi mesi di pendolarismo loro sono ovviamente rimasti a casa a Milano, tra le loro cose e le loro abitudini, coccolati da amici e parenti che sopperivano la mia mancanza andando a trovarli e nutrirli. Io vivevo forte il senso di colpa per aver fatto una scelta di vita che li stava tenendo lontani e ho riposto in questo loro trasferimento l’aspettativa del mio benessere definitivo: cosa volere di più? Ora sono dove voglio essere, con chi voglio stare e  ho pure i miei gatti con me. Cosa può succedere di male?

Oggi, che sto superando il momento di crisi, rispondo che “di male”… nulla. 

Di difficile da gestire, molto! Di insegnamento e consapevolezza, altrettanto!

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Blog di Simona Straforini

Seguici anche via email

* campi obbligatori