La comunicazione empatica per migliorare le relazioni

Comunicazione empatica

Affrontare i problemi relazionali in modo costruttivo attraverso la comunicazione

Gurdjieff sosteneva che noi diventiamo le parole che ascoltiamo, le parole che ascoltiamo o che pronunciamo lasciano una traccia in noi.

Tutte le parole, e in particolare quelle sbagliate, ci condizionano, seminando scorie, generando atteggiamenti distorti e storpiature che ci complicano l’esistenza e ci intossicano la mente.

Una volta pronunciate, infatti, le parole vanno ad agire almeno su due cervelli: quello di chi parla e quello di chi ascolta.

Ogni forma di comunicazione incide dunque nella nostra psiche, lavora nel nostro inconscio per giorni, mesi, anni, arrivando a cambiare la nostra mentalità e lasciando una traccia fisica nel nostro corpo.

accusareOgni relazione, in quanto terreno in cui si mettono inevitabilmente in gioco le differenze tra due individualità, comporta prima o poi dei problemi.

Il modo in cui queste divergenze vengono generalmente affrontate consiste nel trovare un “capro espiatorio”.

Rimproverare o colpevolizzare non solo contribuiscono a intaccare la stima e la fiducia reciproche, ma non contribuiscono assolutamente a risolvere i problemi che sono sorti.

E' ovvio che si tratta di strategie poco creative e poco funzionali. Eppure, stranamente, sono le più utilizzate. Si tratta di “programmi” mentali che scattano come in automatico ogni volta che affiorano problemi e difficoltà.

Queste strategie ci sono talmente connaturate che tendiamo (falsamente) a considerarle delle risposte “naturali” e “spontanee”. In realtà, c'è ben poco di naturale e spontaneo nel nostro modo di comunicare e di relazionarci agli altri.

Si tratta di risposte apprese, forse attraverso l'esempio di figure per noi significative durante l'infanzia. Il nostro compito sta allora nel dis-imparare a comunicare in questo modo, nel ri-programmare le nostre reazioni alle situazioni relazionali tese e difficili ed apprendere nuovi modi di stare insieme e di comunicare.

Per poter ottenere questo obiettivo è opportuno cambiare il nostro modo di affrontare i problemi.

Il cambiamento di visuale di cui sto per parlare rappresenta l'unico modo di gestire i problemi relazionali in modo costruttivo.

collaborareIl suggerimento che dò è il seguente: considerare ogni problema come il risultato collettivo del rapporto e non come qualcosa che dipende da un singolo individuo.

Non ha senso perdere tempo a cercare i colpevoli. Meglio lavorare insieme per affrontare costruttivamente le inevitabili divergenze, con la consapevolezza che queste ultime sono il prodotto della relazione e non sono attribuibili quasi mai al singolo.

L'arte della comunicazione si può imparare, grazie a un atteggiamento mentale di apertura e curiosità. E grazie anche ad una buona stima di sé, che è una base indispensabile per comunicare con sicurezza e senza stress.

Alessandra Mangatia dice: "Per quanto riguarda la comunicazione l'aver stima di sé è un elemento di fondamentale importanza. Guardarsi allo specchio e vedersi in modo positivo ci aiuta con il resto del mondo in ogni momento della nostra vita; viceversa, una considerazione negativa di se stessi può determinare un maggior timore nell'affrontare i problemi e le circostanze della vita e una minore capacità di recupero di fronte agli insuccessi. Anche in ambito comunicativo si rischia di non poter raggiungere dei livelli ottimali se non si crede nelle proprie forze reali."

autostimaPertanto, credere nel proprio valore e sentirsi intimamente sicuri, aiuta a rispondere adeguatamente a sfide e opportunità, viceversa se non crediamo in noi stessi e nelle nostre capacità e nel nostro essere degni d'amore e di stima affronteremo la vita con più difficoltà.
Più ci stimiamo più sentiamo il bisogno di esprimere la nostra ricchezza interiore e di confrontarci con gli altri; quando invece ci sottovalutiamo diventa più difficile portare avanti le proprie idee, esprimere i propri sentimenti e in ultima analisi entrare in relazione con gli altri.
E così, l'arte della comunicazione attraversa i vari ambiti personali (autostima, motivazione, sicurezza, gestione dello stress) per essere applicata nelle più svariate situazioni come la comunicazione in famiglia (genitori-figli, moglie-marito) o la comunicazione in pubblico. Un percorso completo adatto a tutti coloro, sia uomini che donne, che vogliono diventare efficaci nella propria comunicazione con gli altri e vogliono migliorare le proprie relazioni.

Armiamoci d'impegno e di volontà!

Si possono apprendere suggerimenti e spunti importanti utili al raggiungimento dei nostri obiettivi.

Perché non sempre è una battaglia all’ultimo colpo, in cui vince solo il più forte, si possono ottenere buoni risultati con arti più sottili e più intelligenti.

La comunicazione è la vera arma efficace che, se usata in modo consapevole saprà aiutarci a gestire ogni tipo di situazione ed affrontare quei problemi che ci sembrano senza uscita.

La comunicazione empatica e assertiva consente di migliorare i rapporti con gli altri perché ci aiuta ad essere noi stessi, ci fa riflettere su come potenziare in modo naturale, tutti i nostri canali comunicativi.

Il comunicare in modo assertivo consente di costruire buone relazioni attraverso uno stile comunicativo chiaro, semplice e diretto (fondamenti della comunicazione efficace), privo di maschere, senza nascondere la vera personalità.
Con un po’ di allenamento allo stile assertivo, si riuscirà, con naturalezza e semplicità, a gestire ogni problema nato dall’incontro con l’altro.
La comunicazione assertiva ha come obiettivo quello d'impostare  le relazioni interpersonali in modo collaborativo e costruttivo. È una comunicazione che evita lo scontro, prende le distanze dall’aggressione verbale o dall’inespressività dovuta alla passività.

La comunicazione assertiva permette di esprimersi in modo chiaro, semplice  e diretto, evita l’uso di pregiudizi e generalizzazioni.

La persona che utilizza questo stile comunicativo, si assume la responsabilità dei propri errori, sa accettare la critica a sua volta in modo costruttivo senza sminuire l’autostima dell’altro.


PER APPROFONDIRE: L'energia delle parole - Seminario comunicazione empatica

Questo corso è un workshop di due giornate che stimola con esercitazioni dirette a mettere in pratica le strategie discusse in aula, per migliorare lo stile comunicativo.

Si crea nel gruppo un clima non giudicante ed armonioso che permette a ciascuno di esercitarsi, per trovare una soluzione efficace ai propri casi personali. 

  Un corso assolutamente innovativo che Ti incoraggia a dare il meglio di Te in ogni occasione, è un invito nell’affascinante mondo della comunicazione.

L’obiettivo è quello di trasmettere competenze ed abilità per migliorare la comunicazione come base fondamentale per lo stabilire e mantenere buone, appaganti e durature proficue relazioni interpersonali (Coppia, Famiglia, Genitori-Figli, Lavorative).
Al contempo potrai lavorare su Te Stesso imparare a gestire l’aggressività o la passività, diventare più deciso e sicuro in quelle situazioni più critiche in cui senti di esitare.

Tutto parte da noi: allora prepariamoci!

Con un po’ di attenzione e impegno possiamo migliorare le nostre capacità e le risorse personali, che sono già dentro di noi, e renderle più forti.

Ogni volta che parliamo ci esponiamo e mettiamo a nudo alcuni aspetti di noi stessi che, magari, non sempre vorremmo gli altri vedessero, ecco perché arriva l'ansia o l'agitazione: il giudice più severo siamo proprio noi stessi.

Obiettivo del corso

È un percorso formativo che punta alla consapevolezza del proprio modo di “parlare”.

È strutturato in momenti che si integrano per dar vita alla “potenza comunicativa” di ciascuno:

  • Il processo della comunicazione efficace, per mettere in evidenza quali sono i fattori che determinano il buon esito della relazione comunicativa. 
  • Come agisce la comunicazione nelle relazioni interpersonali e quale consapevolezza possiamo avere su di essa e sulle emozioni nostre e altrui.

L’apprendimento si basa sull’interazione e l’esperienza diretta che coinvolge in modo attivo ogni partecipante.

Affronteremo:

  • Consapevolezza comunicativa
  • Le parole che fanno la differenza
  • L’ascolto: sai ascoltare davvero?
  • L’ascolto attivo come strumento
  • Linguaggio del corpo per dare enfasi, credibilità e potenza comunicativa al tuo messaggio
  • 4 atteggiamenti per le vostre relazioni interpersonali: Assertivo, Aggressivo, Passivo, Evitante


Energia delle parole - Corso Comunicazione

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Crescita Personale e Relazioni

Tags: crescita personale, gestione del conflitto, vivere insieme, comunicazione non violenta, relazioni

Aggiungi commento

Accetto il trattamento dei dati




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Seguici anche via email

* campi obbligatori