• Home
  • Il nostro Progetto

MISSIONE: INTENTO/SCOPO

Creare una nuova cultura, un sistema sociale e una comunità nella quale le diversità siano apprezzate come valori imprescindibili, così che le specificità di ognuno diventino potenzialità al servizio di tutti. Costruire una comunità aperta, dove i bambini possano crescere in un ambiente più puro e dove possano, fin da piccoli, auto realizzarsi al meglio, senza costrizioni o continue mediazioni.   
 
La scelta di vivere assieme ad altre persone, di creare una comune, nasce dalla convinzione che questo sia funzionale alla crescita personale, oltre che di aiuto per superare il frazionamento dell’attuale società, riconnettendoci l'uno all'altro.
La vita comunitaria favorirà la ricerca di equilibrio tra corpo, mente ed emozioni, il raggiungimento di un senso d’integrità morale e personale, di amore per noi stessi e per gli altri.
Il vivere comune sarà di spunto e sostegno per la crescita del singolo e del gruppo, oltre che aiuto concreto a fronteggiare le necessità quotidiane più materiali (come il sostentamento economico, il superamento delle difficoltà oggettive, la condivisione dei pesi lavorativi, l’aiuto e il supporto nella gestione dei figli, degli anziani, della coppia ecc).
L’idea è quella di una vita in cui il lavoro non sia percepito come obbligo imposto, ma come passione e scelta e, per questo, diventi percettivamente meno pesante e separato dalla vita quotidiana. In cui si dia spazio e sostegno allo sviluppo delle passioni personali per poi metterle al “servizio” del progetto stesso. 

Creare un sistema sociale circolare paritario:

  • in cui bisogni e desideri di ognuno siano soddisfatti
  • che si basi sul senso di responsabilità individuale, sull’amore, sulla fiducia e sul rispetto reciproco.
  • in cui l’individuo provveda e si occupi della comunità e la comunità si occupi e provveda all’individuo, utilizzando come mezzi per la sua realizzazione solidarietà, collaborazione, condivisione, comunione.
  • in cui infanzia, adolescenza e vecchiaia vengano vissute e considerate come ricchezze sociali fondamentali, così che ogni bambino, adolescente e anziano possa sentirsi parte utile, importante, essenziale e insostituibile e respiri il senso di sicurezza e appartenenza  che merita.
  • in cui la parola lavoro assuma un nuovo significato, quello della volontà che ognuno ha, della  scelta che ognuno fa, della decisione che ognuno prende, della libertà che ognuno ha di vivere nel benessere e nella felicità, con semplicità, umiltà e sobrietà attraverso le proprie passioni, i propri talenti e le proprie curiosità.
  • in cui “dò ciò che ho, ciò che so, ciò che faccio e ricevo ciò di cui ho bisogno, oggi”
  • in cui sentirsi liberi di affidare la propria vita all’altro, con la consapevolezza, certezza e sicurezza che ogni ferita o malinteso sarà trasformato in stimoli nuovi attraverso la volontà reciproca di affrontalo, chiarirlo e risolverlo, che sia esperienza, esempio, accogliente e replicabile.
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Info

Ultimi commenti

Seguici anche via email

* campi obbligatori