Autoprodurre per salvare il pianeta

terra inquinamentoUno dei motivi che ci spinge ad autoprodurre, oltre alla soddisfazione e alla passione per ciò che facciamo, è anche quello di dare il nostro piccolo contributo all’ecologia.
Creare da sé significa:
utilizzare meno risorse, usare pochi e controllati ingredienti nel rispetto dell’ambiente, ridurre i packaging usa e getta (i nostri li riutilizziamo decine di volte!), limitare l’inquinamento provocato dal trasporto dei prodotti. L’acquisto di materie prime è mirato, si evita lo spreco, si acquista solo ciò che serve.
In ecovillaggio il fai-da-te sta prendendo sempre più spazio, in particolar modo nell’ambito alimentare e per ciò che riguarda l’igiene personale e della casa.


Un miglioramento sull’impatto ambientale si nota soprattutto per ciò che riguarda la detergenza.
Nei nostri corsi dedichiamo uno spazio notevole all’INCI (International Nomenclature of Cosmetic Ingredients), cioè alla lettura delle famigerate etichette dei prodotti cosmetici. Riteniamo infatti che solo assumendo la consapevolezza della composizione di ciò che utilizziamo, ci possiamo rendere davvero conto del nostro impatto e di ciò a cui potremmo anche rinunciare.
inquinamentoSeppur descritte come “inerti”, molte della sostanze utilizzate possono creare danni alla flora e alla fauna del nostro pianeta, oltre a contaminare gli ambienti acquatici. Anche per questo per noi è fondamentale darci la possibilità di scegliere ogni materia prima con accuratezza.
detersivi fai da te casaUltima, ma non per importanza, la questione plastica e packaging. Pur essendo vero che non siamo ancora riusciti ad eliminare del tutto la plastica, c’è però da dire che riutilizziamo quasi tutto, dai contenitori dei materiali grezzi ai barattolini di tonno e capperi in vetro e quant’altro. Inoltre, autoproducendo deodoranti e dentifrici per tutta la comunità, i contenitori di plastica acquistati anni fa sono gli stessi che usiamo ancora oggi.
saponePackaging eliminato totalmente facendo a mano saponi e saposhampoo: massimo 5-6 ingredienti, tanto divertimento e plastica ZERO!

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Verso l'Autosufficienza

messaggio globale  italiano

Seguici anche via email