CerchiAmoCi:

 
“In un cerchio non c’è “più basso” o “più alto”, non c’è un ordine gerarchico per quanto concerne il potere o la proprietà; tutti sono uguali, vengono rispettati e trattati nello stesso modo.
Quando siamo in un cerchio è come essere a casa, e quando cominciamo a sentire il cerchio, a comunicare l’un l’altro, a condividere le decisioni, i sentimenti, i sogni, i pensieri, a condividere il lavoro, il gioco e la creatività insieme, scopriamo che questo ci dà molta più soddisfazione ed energia”.
sacred village
10-11 Febbraio: primo incontro del CerchiAmoCi. Un momento di ascolto profondo e condivisione per portare la pratica de La Via del Cerchio nella nostra vita quotidiana.
 
Ce ne parlano Gabriele e Adalgisa.
 
 
'Ho sentito parlare molto dell'esperienza del cerchio, soprattutto del seminario di Manitonquat svoltosi a Tempo di VivereManitonquat svoltosi a Tempo di Vivere l'agosto scorso.
 
ascoltoHo letto il suo libro "La via del Cerchio", ma passare dalla teoria alla pratica è stata un'esperienza inaspettata. 
Difficile spiegare a parole la sensazione di ascolto e di comunione che si è creata già dopo le prime due ore.
Forse si può dire che è come riuscire a correre ad occhi chiusi verso un dirupo sapendo che un gruppo di persone sconosciute ti fermerà in tempo e che non ti farà cadere.
La cura con cui è stato condotto da Simona e Gabriella mi ha fatto sentire al sicuro, sono state capaci di gestire con dolcezza e ascolto sia i dolori che i conflitti emersi nel cerchio.
 
L'accoglienza e "l'amore" che restano dopo due giorni, senza aver fatto nessuno sforzo se non ascoltare e lasciarsi ascoltare, è così piacevole e avvolgente che sarebbe bellissimo poter partecipare ad un cerchio del genere almeno una volta alla settimana!
 
Aspetto con trepidazione il prossimo Cerchiamoci"
Adalgisa Valvassori

  ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 
Dopo la straordinaria esperienza del Summer Camp sulla "Via del Cerchio" di Manitonquat dell'estate scorsa, con "Cerchiamoci" ho ricevuto nuovamente in dono l'opportunità di sperimentare, questa volta insieme a mia moglie, la magia e il potere rivoluzionario e curativo del cerchio.
 
cerchio mani cuoreA partire dall'antica pratica studiata e promossa dall'autore e maestro spirituale nativo americano (Manitonquat, Medicine Story n.d.r) e facendo riferimento anche alle teorie e tecniche per una comunicazione efficace e non violenta sviluppate da M.B.Rosenberg e da F.S.Von Thun, le counselor di Tempo di Vivere, Gabriella e Simona, guide sensibili e facilitatrici del corso, nell'arco di un paio giorni, hanno mostrato a me e agli altri partecipanti, con cura e profonda consapevolezza, le preziose potenzialità dell'ascolto empatico e dell'espressione chiara e onesta del proprio e dell'altrui sentire.  
"Cerchiamoci" si è rivelata una bellissima esperienza che mi ha aiutato a riflettere, in un ambiente stimolante e protetto, sugli schemi mentali, sulle abitudini e sui blocchi che impediscono, talvolta, alle mie relazioni di esprimere a pieno il proprio potenziale ed un'occasione in più per scoprire e mettere alla prova nuovi e efficaci strumenti volti a rendere più libera e consapevole, senza filtri o pregiudizi, l'espressione di ciò che osservo, provo, e desidero.
 
Gabriele Ciavarra
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Cronache dall'ecovillaggio

Aggiungi commento

Accetto il trattamento dei dati




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Seguici anche via email

* campi obbligatori