Consigli ed esercizi per gestire la paura

La paura è un'emozione adattiva, serve per proteggerci o per spingerci all’azione, ma in un certo momento, quando ci blocca, quando si trasforma in ansia, smette di esserci utile.

La paura non va negata o ignorata, ma ascoltata ed elaborata.

Di seguito alcuni suggerimenti per gestire l'ansia.

qui e ora1) Scegliamo con quali pensieri nutrire la nostra mente

Continuare a focalizzarci sulle cose che non possiamo più fare, sulle cose che non abbiamo ci aiuta? Ci è utile? Serve a farci stare meglio?

Scegliamo attentamente con che cosa nutrire la nostra mente: informazioni e pensieri catastrofici? O tutto quello che possiamo fare ora, con le risorse e i doni che abbiamo proprio in questo momento?

respiro2) Respiriamo

Il respiro aiuta a riconnettere la mente con il corpo e ci aiuta a disconnetterci dal nostro cervello più primitivo.

Siediti o sdraiati in un posto tranquillo.
Chiudi gli occhi.
Appoggia la mano sinistra sulla pancia e la destra sul petto e seguine i movimenti mentre respiri.
Fai dei respiri profondi gonfiando prima la pancia e poi il torace.
Trattiene l'aria per qualche secondo ed espira lentamente svuotando prima il torace e poi l'addome.
Porta attenzione all'aria che entra ed esce lentamente e seguila mentre perfonde tutto il corpo, fino alla punta delle dita e dei capelli.
Prosegui l'esercizio per 5-10 minuti.

movimento3) Dedichiamoci all'attività fisica

Un'attività fisicaanche anche leggera aiuta ad allontanare l'ansia dal nostro essere perché connette in maniera conscia il respiro e il corpo.

Puoi praticare esercizi di yoga, pilates, Qi Gong, correre, ballare oppure puoi uscire a fare una passeggiata assaporando l'aria fresca che ti nutre in profondità. Muoversi aiuta a produrre endorfine e serotonina, i prinicpali ormoni modulatori dell'umore.

rilassati4) Esercizi di rilassamento muscolare

Contrai e rilassa diversi gruppi muscolari.

Sdraiai in un posto tranquillo
Chiudi gli occhi
Partendo dai piedi, contrai la muscolatura per 5" fermandoti prima di sentire dolore, ascolta le sensazioni che vengono dai muscoli e poi rilassa.
Ascolta le sensazioni che provi quando torni rilassato
Ripeti per 2 volte
Poi passa a gambe, glutei, mani, braccia, addome, dorso e spalle, nuca, viso... facendo movimenti che portano in tensione la parte.
Alla fine, contrai tutto il corpo e rilassalo.

meditazione mindfulness5) Meditiamo

E' inutile che vi parli dei benefici della meditazione, lascio la parola a Deepak Chopra

"La meditazione è uno strumento di auto-cura che si dovrebbe praticare, indipendentemente dall’ansia. Quando si medita, infatti, la mente si rilassa e riusciamo a concentrarci sul silenzio che esiste tra ogni azione mentale.

La meditazione ci aiuta a realizzare che noi siamo molto più grandi dei nostri pensieri e sensazioni.

Quando riusciamo a distaccarci e diventiamo più consapevoli, il nostro cervello forgia nuovi percorsi ed esperienze allontanando completamente i pensieri ansiosi."

 Se non siete abituati a meditare potete cercare su Youtube varie meditazioni guidate.

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Salute Consapevole

messaggio globale  italiano

Seguici anche via email

* campi obbligatori