ESERCIZIO: Il Collage

Prendi delle riviste, sfogliale, osserva da cosa i tuoi occhi vengono catturati: immagini, forme, ombre, parole, lettere.

Taglia, strappa e incolla su un foglio, crea una situazione, la tua storia, il tuo sogno, i tuoi desideri. 

Il collage non è solo un lavoro estetico, quando lo si fa non ci sono regole. Le proporzioni non si considerano più: davanti, dietro, sopra, sotto, piccolo e grande è lo stesso. Fa parte del gioco avere la possibilità di infrangere quelle che sono le regole logiche. 

Taglia e incolla tutto ciò che ti colpisce per un qualsiasi motivo interiore e fallo in modo libero. Non esiste vincolo di sorta e i ritagli possono trovare posto in qualsiasi punto del foglio, secondo la logica che il senso di quel particolare momento suggerisce.

Il foglio bianco diventa lo schermo su cui proiettare i tuoi fantasmi, le paure, i ricordi, una sorta di filo d’Arianna che ti conduce, attraverso il labirinto dell’inconscio fino al centro di te stess@. 

Ci permette di mettere in scena la nostra fiaba interiore accedendo al nostro immaginario. 

Il Collage rappresenta il desiderio di modificare le cose.

Gli scopi principali di un lavoro attraverso il Collage:

  • Favorire la comunicazione delle proprie emozioni, mantenendo comunque una certa distanza per non farsene travolgere
  • Promuovere l’autoconsapevolezza e l’accettazione di sé
  • Sviluppare la propria identità creativa ed immaginativa
Liberamente tratto dal Blog di Gabriella Costa-Art counselor
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Verso la Felicità

messaggio globale  italiano

Seguici anche via email

* campi obbligatori