Il poco sonno può provocare problemi cardiaci e di ictus

Insonnia e Malattie cardiocircolatorieIl poco sonno può provocare problemi cardiaci e di ictus

Le persone che dormono poco hanno livelli più alti degli ormoni legati all'infiammazione, una condizione che può facilitare l'insorgenza di problemi cardiaci e di ictus.

Lo afferma uno studio presentato al meeting dell'American Heart Association. I ricercatori della Emory University hanno studiato 525 persone di mezza età monitorando sia la durata sia la qualità del loro sonno.

Quelli con forte privazione di sonno hanno mostrato una maggiore produzione degli ormoni infiammatori, e cambiamenti nelle funzioni dei vasi sanguigni.

“Tutti gli studi fatti finora si sono concentrati su persone private dal sonno per 24 ore in laboratorio, e non su situazioni reali”, hanno spiegato i ricercatori, “il nostro studio ha dimostrato che sei o meno ore di sonno sono legate a maggiori quantità di tre marker dell'infiammazione: il fibrinogeno, e le proteine Il-6 e C-reattiva”. In particolare per gli esperti “la quantità di quest'ultima era del 25 per cento più elevata rispetto ai soggetti che dormivano da sei a nove ore”.

Un'altra ricerca dello stesso gruppo ha dimostrato che per chi dorme meno di sei ore ci sono conseguenze anche sulle arterie: sia per gli uomini sia per le donne aumenta la pressione, ma solo per i primi c'è anche una maggiore rigidità delle arterie che può causare problemi cardiovascolari.

Fonte: salute.agi.it

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Seguici anche via email

* campi obbligatori