Persone felici

Sembra che ci vogliano convincere che ci sia una sola visione, quella che ci appiattisce verso il basso, verso una visione della vita normale, ordinaria, verso la condizione degli istinti e di tutto ciò che porta all’incomprensione e all’isolamento, al conflitto e alla competizione, all’individualismo che sostituisce l’individualità.

In realtà una persona felice ha una visione che va al di sopra dell’ordinario, una visone straordinaria permette di superare l’orizzonte limitato all’egoismo del tempo presente.

Una persona felice non guarda soltanto quelle poche cose che possiede o che può fare adesso, ha una visione molto estesa e sa muoversi nella direzione di un orizzonte molto più ampio.

feliciUna persona felice non aspetta che succeda qualcosa, non è lì nella speranza di trovare il colpo di fortuna, di vincere alla lotteria o di avere quell’incontro con quella persona che potrà darle una mano, una persona felice non si lamenta per i soldi e non limita tutto ai soldi, cioè non dice che senza soldi non si possono trovare delle strade per esprimere sé stessi, una persona felice non aspetta il bel tempo.

Tante persone non agiscono perché si lamentano delle condizioni, non c’è abbastanza bel tempo, è difficile, è dura, non c’è abbastanza facilità nella realizzazione di un progetto e quindi rimangono lì a lamentarsi (procrastinare), una persona felice invece procede, indipendentemente dal bel tempo, dalla fatica, dalla difficoltà, perché una persona felice decide di fare ed essere la differenza, non di aspettare… quello che potrebbe succedere là fuori. 

Ci sono persone che aspettano la condizione politica, vogliono fare dei grandi aggregati politici, delle masse di forza politica e quindi finché questa massa enorme, questo enorme governo mondiale, oppure questa enorme protesta mondiale non si aggrega in una grossa massa, queste persone decidono di attendere e non agiscono, non vivono e si lamentano perché non c’è ancora la massa della protesta o non c’è ancora la massa del consenso.

Sono tutti modi per allontanare la felicità

Alcune persone aspettano che ci sia l’aiuto di qualcuno, aspettano che si compia la profezia, che arrivino gli extra terrestri e quindi finché non si compie la profezia o non arrivano questi omini verdi o blu o gialli che siano o di chissà quale altra forma, decidono di non agire. 

Invece una persona felice sceglie di essere la differenza, sceglie di agire, sceglie di fare senza aspettare l’aiuto esterno, le condizioni migliori, le risorse donate in chissà quali e misteriosi modi.

Un’altra caratteristica è la gratitudine quotidiana

Una persona è felice quando si rende conto, ogni giorno, dei motivi per cui può essere felice. Infatti quando l’intelligenza è unita all’amore allora noi possiamo riconoscere le risorse che ci sono in questo mondo, perché ce ne sono tantissime a livello fisico, a livello mentale, nel senso che questo pianeta ci consente di creare molti altri strumenti che ci permettono di stare bene.

Dobbiamo essere grati per la Bellezza, la Perfezione, la Verità che emergono ovunque nella natura, nelle scienze, nelle arti, nella volontà di tante persone di creare il mondo bello. 

Quindi una persona felice è consapevole della bellezza, della perfezione e della verità, la scorge ogni giorno in questo mondo già adesso. 

Inoltre la gratitudine quotidiana porta a riconoscere le opportunità, per cui è possibile creare nuove situazioni e nuovi equilibri si rende conto che ci sono meravigliose strade aperte. 

É un grande sostegno, una grande motivazione sapere che ci sono strade aperte, alternative vere, al di là della retorica, degli errori, dei soliti schemi che portano ad avere litigi e scontri, a fare guerre e a lamentarsi.

Una persona felice ha la caratteristica della tenacia, quella che manca in questo mondo. La tenacia è la certezza di meritare il successo, di avere valore, che ti motiva a continuare ad agire in modo etico, giusto e altruista, non è arrivismo, non vuole goderne  da solo, ma è scelta in modo amorevole.

Amore, Intelligenza, Perfezione, Consapevolezza, Bellezza sono le caratteristiche che stanno alla base della Felicità e allora la tenacia ti mantiene sulla tua strada per raggiungere la tua meta.

E infine per essere una persona felice devi avere un atteggiamento che porta al miglioramento continuo, ci vuole la volontà di studiare ogni giorno. 

La crescita continua sul piano dell’essenza spirituale, della consapevolezza è quotidiana, giorno dopo giorno, imparando dagli errori.

Una persona felice non si dispera quando sbaglia ma si congratula per la possibilità di imparare, di capire meglio se stesso, l’ambiente, i cambiamenti riconoscendoli come preziosissime lezioni. Una persona felice è flessibile. 

E torniamo al punto di partenza, esiste una visione superiore che ti dice:

Tu sei un essere umano, non sei confinato nel tuo corpo, non finisci quando si spegne questo corpo, devi puntare a una meta di valore che esprime la tua essenza.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Verso la Felicità

messaggio globale  italiano

Seguici anche via email

* campi obbligatori