Sorpresa e incredulità...

Mario e Maddalena NardiUn giovedi mattina, inaspettatamente, una mia amica mi chiama al telefono e mi chiede se voglio accompagnarla a vedere delle persone che vivono in comunità...le mie antenne si sintonizzano e captano un segnale interessante, ovviamente dico si e continuo le mie consuete attività ma una vocina dentro comincia a parlare e come sempre accade, almeno a me, comincia sempre dal negativo e dice "saranno i soliti tipi strani con un guru che comanda e tutti dietro ", "ma no, dai magari sono due o tre amici che hanno messo insieme tutti i loro risparmi ed hanno comprato un casale con terra annessa e via discorrendo", ma conoscendo bene la mia amica e sapendo con quanta attenzione sceglie le persone con cui passare del tempo mi sono detto " vedrai che sono persone giuste".

Arriva finalmente la domenica e dopo una mezzora di macchina (di cui gli ultimi tre o quattro minuti su una strada sterrata nel bosco- bella sensazione) durante la quale lei mi racconta un pò dei programmi di questa comunità, arriviamo finalmente su questo cucuzzolo con una vista mozzafiato sulle colline circostanti e sulle cittadine vicine e tanta gente in giro, bambini che giocano ed un'atmosfera sicuramente gioiosa e serena, e questo già mi piace parecchio.

Come sempre accade, si confrontano le aspettative con la realtà che si incontra e questa volta devo dire che le due cose erano abbastanza vicine, mi spiego meglio : è da diverso tempo che cerco una realtà nella quale ci siano diversi elementi come la possibilità di esprimersi liberamente attraverso i propri talenti o capacità o quello verso cui ti senti più portato, la cooperazione nella maggior parte dei compiti da svolgere in comune, l'accettazione dell'altro senza giudizio cercando anzi d'interpretare le azioni altrui come un'opportunità per migliorarsi e crescere.

Lo so, sono molto esigente e forse è per questo che fino ad oggi non avevo trovare niente che ci somigliasse, anche se molte delle realtà che ho conosciuto apparentemente dichiaravano principi simili ma poi nella realtà si trasformavano o in un gruppo con un leader che decide per tutti o in un gruppo molto spirituale, ma distante dalla "realtà" che viviamo giorno per giorno e con questo non voglio assolutamente dire che tutti questi gruppi non siano utili o necessari, ma non erano quello che io cercavo in questo momento della mia vita.

Già il nome di questo posto mi era piaciuto molto "Tempo di vivere" certamente di libera interpretazione, ma qualunque significato uno gli voglia dare è sempre e comunque positivo, proattivo che ti spinge a FARE; sì, perchè in questo momento storico dell'umanità io credo che la via che ci può portare in un altro mondo, più vivibile, più sereno, più giusto è soltanto attraverso l'azione volta a costruire una cosa completamente diversa da quella esistente, con la naturale conseguenza d'incuriosire l'elefante (sistema vecchio) e spingerlo a venire a curiosare un pò dietro le quinte per capire come mai quegli strani personaggi sono sempre indaffarati, hanno sempre un mucchio di cose da fare MA....sono anche (quasi) sempre sorridenti, gentili con tutti (addirittura con gli estranei) fanno entrare chiunque (??!) in casa loro senza fare loro la radiografia e senza fare domande imbarazzanti....

Beh insomma avrete capito che le persone che ho incontato mi sono molto piaciute ed insieme abbiamo trovato il modo di stare per un pò di tempo insieme per conoscerci e vivere a stretto conttatto per una verifica reciproca.

Questo articolo lo sto scrivendo da uno dei computer di "Tempo di Vivere" dopo aver passato una lunga giornata a fare cose che mi piacciono, con i miei tempi e con gente aperta e sempre disponibile.

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

Pubblicato in Cronache dall'ecovillaggio

Tags: vivere insieme, relazioni, cambiamento

messaggio globale  italiano

Ultimi commenti

guido
4 mesi 13 giorni

Ti ho conosciuta a TdV tempo fa e ci siamo...scontrati. Succede. Credo di essermi scontrato con quel ...

gioia
4 mesi 13 giorni

AUGURONI GABRIELLA e grazie per queste meravigliose considerazioni che voglio assolutamente tenere i ...

Anatolia
5 mesi 17 giorni

Bella questa condivisione, che non esclude nessuna emozione e la ridona indietro a chi guarda e asco ...

Seguici anche via email

* campi obbligatori