La Zome Tempo di Vivere - Costruzioni in geometria sacra

Condivisione e collaborazione

Tempo di Vivere vuole diventare GRANDE e lo fa ALLA GRANDE!

Eccoci qui, se ci guardiamo indietro ci sembra passato un secolo e invece non abbiamo ancora compiuto i nostri primi due anni.

Stiamo crescendo in tutti i sensi, dentro e fuori, e con l'aumentare del numero di amici che si è aggiunto alla nostra famiglia allargata e delle persone che avrebbero il desiderio di condividere con noi almeno una parte del proprio percorso, sta diventando sempre più impellente la necessità di un ampliamento fisico degli spazi vivibili, sia per l'ospitalità, sia come zone comuni per le attività e la vita quotidiana.

Oltre a questo, come un dono inaspettato, durante le vacanze di Natale ci hanno chiamato i ragazzi de "La Via del Cerchio" chiedendoci se ci avrebbe fatto piacere organizzare qualcosa con loro e con Manitonquat (Medicine Story).

Quando ho ricevuto quella telefonata il cuore mi è sobbalzato in gola: da tempo seguiamo gli insegnamenti di quest'essere speciale.

Medicine StoryI cerchi di confronto (emotivi ed organizzativi) sono il fulcro energetico della nostra comunità fin da quando Tempo di Vivere era solo un progetto su carta, i libri di Story sono stati e sono tuttora una grandissima fonte d'ispirazione per tutti noi!!!

I campi di Manitonquat di solito riuniscono tantissime persone da ogni parte d'Italia e, oltre alla suddivisione in piccoli cerchi (clan), una delle esigenze primarie per i luoghi che ospitano questi raduni è quella di avere un posto più capiente per riunire il grande cerchio di tutti i clan.

Ci siamo ritrovati di fronte a una scelta importante: rinunciare per carenza di spazi adatti o rimboccarci le maniche.

... indovinate un po' qual è stata la nostra scelta?

La cupola geodetica in bambù, creata in autocostruzione su progetto dell'amico arch. Biagio Di Carlo, si è rilevata fin dall'inizio poco adatta alle nostre esigenze, sia per il clima sia per la difficoltà a trovare una copertura adatta anche all'utilizzo invernale.

La bellissima struttura, purtroppo, non ha superato l'inverno, il bambù si è deteriorato e crepato, alcune aste si sono spezzate di netto e, alla fine, abbiamo preferito tirare giù tutto per salvare almeno le canne residue e poterle utilizzare ad altri scopi.

Come sempre, uno dei punti saldi della nostra crescita è quello di trovare i lati positivi anche nelle esperienze meno belle... per cui, da una situazione che, per noi, è stata dolorosa, siamo riusciti a ricavare nuovi spunti.Tetto zome

Innanzitutto, proprio durante quel workshop, abbiamo conosciuto una persona "magica", che, nei mesi seguenti, è diventata una presenza sempre più costante nelle nostre vite e un amico carissimo: Sagi Grady.

Sagi ha un trascorso di designer industriale e ha convertito le sue competenze applicandole a un campo che ama moltissimo e di cui è un competente studioso: le geometrie sacre e le loro applicazioni pratiche (a proposito, l'11 e il 12 giugno terrà qui in ecovillaggio il Seminario: Il Linguaggio Divino proprio su questo tema... se t'interessa non perdertelo).

Dopo aver accusato il colpo del "fallimento geodome", costruita con tanto entusiasmo ma poco spirito pratico, abbiamo deciso di ricreare qualcosa di utile, che rispettasse i nostri principi e i nostri valori di rispetto reciproco tra gli esseri viventi e la Natura (che qui ci accoglie con particolare grazia) e che ci permettesse di procedere in autocostruzione e con materiali il più possibile recuperati.

Sagi ha quindi creato appositamente per noi il progetto di una ZOME.

Cos'è una Zome?

Zome con copertura in legnoZome

La Zome è una forma geometrica composta da rombi disposti in una doppia elica, che riproduce strutture ritrovabili in diversi regni naturali, da quello animale (alveari) a quello vegetale (girasoli, pigne ecc.).

La parola "Zome" è stata coniata nel 1968 da Steve Durkee, ora noto come Nooruddeen Durkee , e unisce i termini zonoedro e dome (cupola) .

ZOME TEMPO DI VIVERE

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte

      zome demo fronte

      zome demo alto

      zome demo 640x541

      La Zome Tempo di Vivere sarà costruita interamente in legno di abete e sarà ricoperta con vari materiali riciclati (pannelli di plexiglass o vetro per creare punti d'ingresso luce, pannelli di truciolato, pannelli e tasselli di legno, recupero di bancali...).

      Avrà un diametro di cca 8,30 m e un'altezza centrale di 3,84 m, potranno starci sedute in cerchio all'incirca una cinquantina di persone.

      Il riscaldamento per l'inverno consterà di una Rocket mass heater autocostruita in terra cruda con sedute riscaldate (faremo un Workshop ad hoc per la sua autocostruzione).

       Questo il progetto e per portarlo a termine

      ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO!!!

      Da soli non possiamo farcela, ma come dice Manitonquat:

       "Insieme non c'è niente che non possiamo fare!"

      Ci serve AIUTO!

      Donazione di cuore- > AIUTO ECONOMICO TRAMITE DONAZIONI

      Hai poco tempo a disposizione, ma ti piace il nostro progetto e senti i tuoi valori affini ai nostri?

      Puoi aiutarci economicamente con una donazione tramite Paypal/Carta di credito oppure con Bonifico bancario.

      Cercheremo di recuperare la maggior parte di ciò che ci serve con la formula del dono o dello scambio, utilizzando materiali riciclati, ciò nonostante avremo anche bisogno di un investimento economico.

      Le donazioni saranno utilizzate per acquistare i materiali che non troveremo in altro modo.

       

      Paypal o Carta di credito tramite circuito sicuro Paypal

       Bonifico bancario
      intestato a

      Tempo Di Vivere - APS 
      c/o Banca Popolare Etica Cassa Centrale Credito Cooperativo del Nord Est - C.C. 050188527315
      IBAN: IT 35 E 03599 01899 050188527315 - BIC CCRTIT2TXXX

      Causale: Erogazione liberale

      Materiale di riciclo-> AIUTO PER REPERIRE I MATERIALI UTILI:

      • segatura,
      • tavole di legno,
      • travetti di legno a sezione 10x5 (diverse lunghezze)
      • quadrelle (pali a sezione quadrata) o anche pali non squadrati di diverse dimensioni,
      • bambù di diverse dimensioni,
      • copertoni usati,
      • pannelli di truciolato (osb),
      • cannicciato,
      • ombreggianti di vario tipo,
      • teloni (anche parzialmente lesionati),
      • teli in pvc o da serra (anche parzialmente lesionati),bancali
      • pannelli di plexiglas (anche lesionati ai bordi),
      • vecchie finestre con vetri integri,
      • porte vecchie,
      • cavi per tiranti,
      • picchetti,
      • listelli di legno vari,
      • gazebo o tendostrutture usati

      Hai a disposizione qualcuno di questi materiali e vuoi donarceli?
      Chiamaci al 329 0218941 o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

      Scambio lavoro e collaborazione-> AIUTO MANUALE PER COSTRUIRE LE STRUTTURE E ALLESTIRE GLI SPAZI ESTERNI NECESSARI AD ACCOGLIERE IL CAMPO

      • assemblaggio moduli per la zome,
      • zona servizi: 2 wc compost, postazione con docce e lavabi con acqua scaldata dal Thermocompost,
      • zona campeggio ombreggiata,
      • area cucina esterna,
      • zona ristoro ombreggiata.

      Vuoi fare un periodo di esperienza di vita comunitaria e darci una mano in cambio di vitto e alloggio? Chiamaci al 329 0218941 o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

       

       

      Vi ringraziamo tutti fin da ora per tutto ciò che potrete fare e per il sostegno che vorrete darci!

      grazie

      FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed Pin It

      Pubblicato in Progetti

      Tags: autocostruzione, cambiamento

      messaggio globale  italiano

      Administrator
      M.A. detto:
      Ciao, ci sono tantissime strutture abbandonate o poco utilizzate in giro, per cui non credo sia il caso di finanziarne un'altra, con tutto il rispetto per la sua bellezza.
      Fatico a comprendere il senso di questo commento.Sicuramente in giro ci sono molte strutture abbandonate, ma a noi ne serve una qui in ecovillaggio perché abbiamo necessità di spazi aggiuntivi... che ci siano ruderi o strutture varie abbandinate sparpagliati in giro per il mondo ha poco a che vedere con le nostre necessità contingenti, a meno che tu sappia darci indicazioni di chi ha qualcosa qui in zona e vorrebbe regalarla. Se, invece, il discorso è che non avete voglia o possibilità di fare una donazione, per carità, è assolutamente comprensibile di questi tempi... ben per questo stiamo cercando anche materie prime o altre forme di aiuto :D

      M.A.
      Ciao, ci sono tantissime strutture abbandonate o poco utilizzate in giro, per cui non credo sia il caso di finanziarne un'altra, con tutto il rispetto per la sua bellezza.

      Ultimi commenti

      Katia
      1 mese 13 giorni

      Sarei felice di venire il prima possibile Ciao Andrea, contatta Riccardo al 348 7830445, è lui che ...

      Andrea
      1 mese 13 giorni

      Sarei felice di venire il prima possibile

      guido
      6 mesi 10 giorni

      Ti ho conosciuta a TdV tempo fa e ci siamo...scontrati. Succede. Credo di essermi scontrato con quel ...

      Seguici anche via email

      * campi obbligatori