Autosufficienza alimentare in ecovillaggio: la Coltivazione Elementare

Coltivazione elementare con Gian Carlo Cappello

Progetto Tempo di Vivere - Civiltà dell'Orto per l’autosufficienza alimentare delle nuove comunità.

Il progetto attuale vuole conferire all’ecovillaggio l’affrancamento dall’acquisto del cibo, sia per ottenere una migliore qualità sia per creare un modello replicabile in altre realtà con finalità simili.

L’ecovillaggio Tempo di Vivere consta di circa 10 residenti più un flusso di decine di presenze che vi risiedono per periodi variabili. Mediamente nell’arco dell’anno si siedono a tavola ogni giorno dalle 15 alle 20 persone, con punte sino a 80/100 partecipanti giornalieri a particolari eventi.

La fonte di mantenimento principale della comunità consiste nella proposta formativa su temi mirati alla preparazione dei corsisti al cambiamento esistenziale, anche sotto gli aspetti pratici della quotidianità.

Per sottolineare la modalità del tutto innovativa di questo progetto, la forma di coltivazione adottata viene definita “Coltivazione Elementare”.
Questa forma di coltivazione affonda le radici nelle esperienze degli ultimi 150 anni, ma porta oltre la pratica agricola sino al limite della naturalità selvatica, implicando soprattutto la formazione di una nuova mentalità da parte di chi si avvicina alla terra, in una nuova dimensione.

87 450x337 min

Con il progetto “Civiltà dell’Orto” la coltivazione naturale/elementare ha già dimostrato, in oltre un decennio di applicazione in situazioni estremamente diversificate e senza uso di macchinari, la capacità di fornire raccolti anche quantitativamente superiori all’agricoltura industriale; la terra non verrà mai lavorata, neppure a inizio coltivazione, il profilo del suolo non verrà in alcun modo alterato e l’erba spontanea presente verrà salvaguardata.
La pacciamatura è prodotta sfalciando a mano - quando l’erba è secca - i prati liberi circostanti l’orto.
Non verrà somministrata alcuna concimazione, neppure organica e non è previsto alcun intervento biocida.

L’orto di TdV è vegano sotto ogni aspetto.

Questa applicazione della coltivazione elementare alla realtà dell’ecovillaggio Tempo di Vivere è il coronamento dell’esperienza del progetto Civiltà dell'Orto.

seminaNel 2018 verranno coltivati circa 2500 mq, pari a un soddisfacimento iniziale del 70% ca. delle necessità alimentari della comunità.

Le varietà e le quantità coltivate verranno via via prestabilite in base a principi dietologici, con attenzione “non dogmatica” alle varietà tradizionali, con la massima apertura all’introduzione di nuove varietà.

Le scorte per l’inverno saranno frutto di pratiche di conservazione tradizionali e innovative.

mani ortoPer chi desidera partecipare a questa esperienza, sia per la propria formazione sia per la replica in altre comunità, è stato predisposto un

Calendario di Condivisioni teorico-pratiche – a partire da marzo sino a dicembre - in corrispondenza dei momenti più significativi della coltivazione,

62 450x800 mincioè:

  • preparazione, stoccaggio e disposizione corretta della pacciamatura;
  • preparazione dei tutoraggi naturali per le varietà rampicanti e i pomodori;
  • semine e trapianti;
  • gestione dell’erba spontanea ricrescente;
  • reintegro della pacciamatura;
  • sfalcio delle erbe selvatiche secche per l’approvvigionamento della pacciamatura;
  • ottimizzazione della pratica relativa al raccolto;
  • attività inerenti alla conservazione invernale dei prodotti dell’orto, alla fermentazione alimentare e alla loro trasformazione. 
PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA SCUOLA STABILE IN COLTIVAZIONE ELEMENTARE (120 ORE) CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI SUL CORSO INTENSIVO DI COLTIVAZIONE ELEMENTARE (16 ORE) CLICCA QUI

Chi è Gian Carlo Cappello?

giancarlo cappello e massimo orticoltura elementare

Gian Carlo Cappello è nato a Milano nel 1957. E' apolide per scelta, ma da due anni ha messo qualche radice presso la comunità Tempo di Vivere.

Agrotecnico dal 1977, ha alle spalle una pluriennale esperienza professionale come paesaggista internazionale: Sud Africa, Australia, Cina, Nord America, Russia, Portogallo, Libia.

Dal 1998 al 2004 è stato consulente su RAI UNO per "Linea Verde" e "La Vecchia Fattoria".

Dal 2006 è dedito alla coltivazione naturale sperimentale, con risultati incisivi sulle metodologie già vocate al biologico.

Promotore in prima persona della “decrescita felice”, porta la propria pratica di coltivazione orticola naturale presso realtà sociali rivolte all’autosufficienza alimentare: ecovillaggi, comunità, orti urbani condivisi, orti didattici, etc.

La Civiltà dell'Orto - Gin Carlo CappelloE' autore del libro:La Civiltà dell'Orto - L'orto di Angera, ad esempio, in vendita anche presso l'ecovillaggio o direttamente dall'autore.

 

FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed
Pin It

Pubblicato in Progetti

Commenti   

0 # Sara 2018-02-01 14:32
Buona sera, sarei interessata all'incontro dell'11 febbraio.
Verranno insegnate anche tecniche elementari di autoproduzione?
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Tempo di Vivere 2018-02-01 14:42
Ciao Sara, per l'open day trovi l'evento qui sul sito e puoi registrarti per prenotare il pranzo. Durante l'incontro parleremo del progetto, del metodo che utilizziamo, del perché lo facciamo e della nostra realtà comunitaria in generale. Ci sarà anche un momento dedicato allo scambio semi. Nessuna tecnica verrà insegnata in quell'occasione, non c'è il tempo e non è il momento adatto. Il percorso di formazione prevede diverse opzioni, se sei interessata: corso intensivo di due giorni oppure moduli tematici specifici, o ancora, un percorso mensile della durata di 10 incontri. In Home Page trovi un banner che ti conduce a tutte queste iniziative sul progetto di Coltivazione Elementare. Se hai altre domande, ricontattaci:
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento




Anti-spam: complete the taskJoomla CAPTCHA

Seguici anche via email

* campi obbligatori